La mia prima volta

Scommetto che avete pensato tutti a “quella” prima volta, ma non intendo quella!

In realtà voglio raccontarvi la prima volta che ho giocato ad un gioco di fuga.

Mi sono sempre piaciuti i videogiochi, le sfide e le esperienze nuove, mettermi in gioco, capire se sarò in grado… poi il sapore della vittoria, la soddisfazione immensa…

Quando una sera di fine agosto 2015 mi chiama il mio amico Marco non so ancora che starò per vivere una delle esperienze più emozionanti di sempre!

Marco mi dice:
“Ho letto su Wired di un nuovo gioco che potrebbe piacerti, ti spiego come funziona, secondo me è una figata pazzesca!

Ed io… “Beh….sentiamo!”

”In pratica si è chiusi in una stanza e bisogna scappare risolvendo una serie di enigmi e giochi di logica in sequenza”

“… e dove sarebbe questo gioco? ”

“Ce ne sono diversi a Milano, uno di quelli con le recensioni migliori su Tripadvisor è Enigma Room, ci andiamo?”

“Bè Milano non è proprio vicinissimo… poi 60 euro…”

“Si ma costa 60 euro a squadra, non a testa! Dai, ci portiamo anche le mogli, così dividiamo la spesa e moltiplichiamo i cervelli!”

Gli dico… “Sembra carino…Va bè ci penso…”

Il giorno dopo ne parlo con mia moglie e lei subito ne è entusiasta, mi dimentico della cosa per un po’… qualche tempo dopo risento Marco che mi chiede se prenotare o meno. Mi dico “Vabbè dai, proviamo sta cosa nuova, al massimo ci siamo fatti un giro a Milano”

Sento Marco e gli dico di prenotare per 4.

Il giorno scelto è il sabato 10 ottobre alle ore 16, partiamo in auto per Milano e la discussione si sposta subito sul gioco che andremo a fare…

In realtà poiché è la prima volta per tutti, nessuno ha capito perfettamente di cosa si tratta… Ed io sono ancora dubbioso… Ci annoieremo?

Arriviamo a destinazione, siamo in una zona semi periferica, in un vecchi stabile.

Ci accoglie un ragazzo che ci spiega le regole del gioco: “La partita dura un’ora, lo scopo è uscire dalla stanza risolvendo i rompicapo che vi si presentano. Non serve usare la forza fisica ma solo la forza della vostra mente.”

Poi ci fanno entrare sella stanza, ricordo ancora l’adrenalina e l’emozione…

Parte il tempo, risolviamo i primi enigmi, una serie emozionanti di colpi di scena, ci blocchiamo su alcuni enigmi ma poi risolviamo anche quelli e alla fine, all’ultimo secondo, riusciamo ad uscire!

L’esperienza è stata INCREDIBILE, mi sentivo veramente come dentro un videogioco, ma il protagonista ero io!!

E tu vuoi vivere le stesse emozioni?
Vuoi vincere la sfida con te stesso e con la stanza?

Accetta la sfida…

PRENOTA SUBITO!

208